T.O.E. Art Market supports artists and galleries all over the world. Discover the artworks

Volevo andare al mare e l’ho fatto - VIDEO, Clarissa Baldassarri - T.O.E. Art Market

T.O.E. Art Market, the new online marketplace to buy and sell art, find the original paintings, fine art photographs, and drawings such as a museum of modern art and contemporary art. T.O.E. Art Market will allow you to enter directly into the modern art and contemporary art market through a vast worldwide network of Artists, Buyers, Art Lovers, Art Advisors, Art Dealers, and Galleries. T.O.E Art Market is the best place to see artworks and art for sale online.

Original Art for sale | Limited Edition

Clarissa Baldassarri
Italy

Represented by: ART TRACKER
Views: 16

Contact the gallery




Shipped from COMBAT PRIZE PROJECT, Italy
Shipping costs:



Packaged in cardboard box

Make an offer

Volevo andare al mare e l’ho fatto - VIDEO
registrazione schermo, video a colori (17’13”), 1/3 ed.
cm 1x3
Share

About the artwork
Volevo andare al mare e l’ho fatto è la testimonianza di un desiderio impellente, di un’esigenza che trova una via di realizzazione attraverso mezzi non convenzionali. Durante il primo lockdown nazionale a marzo 2020, Clarissa Baldassari si mette in cammino dalla sua casa - precisamente da un vicolo a ridosso della famosa via San Biagio dei Librai a Napoli - fino al Lungomare di Mergellina. Il movimento, però, inizia e finisce nello schermo del computer, grazie a Google Street View, la funzione di Google Maps che permette di visualizzare panoramiche a 360°. Il percorso non è dunque quello di un corpo nello spazio, bensì è lo spazio stesso che che si muove virtualmente verso il corpo nella sua condizione di immobilità imposta e apparentemente inaggirabile. L’illusione del movimento è straniante, rivela lo stato di eccezionalità che stiamo vivendo, diventa sperimentazione di un nuovo modo di viaggiare che ribalta le leggi del tempo e dello spazio. Eppure - nel solco precario che separa immagini immobili da immagini in movimento - ecco che la strada è quella di sempre, quella che di solito si percorre a piedi. Nella passeggiata si compie la simulazione dello sguardo reale e, come avverrebbe in tempi normali, l’artista zumma, mette a fuoco, si lascia catturare dai dettagli del contesto, quei dettagli che mai sarebbero sfuggiti all’esperienza del corpo nello spazio. Infine l’arrivo al mare restituisce l’emozione dell’arrivo. Ancora una volta il corpo immobile percepisce e raccoglie memoria della sensazione di essere giunto: l’arrivo in un luogo e in un tempo presente, dopo un viaggio a cavallo tra più tempi che è durato ben 17 minuti.

About the artist
Clarissa Baldassarri (Civitanova Marche,1994) vive e lavora a Napoli. Dopo aver studiato Decorazione presso l’Accademia di Belle Arti di Macerata, inizia le prime sperimentazioni con la foglia PET ed il plexiglass e realizza una serie di lavori tra cui Limite cieco, opera che nel 2017 vince il Premio d’Arte Quarelli entrando a far parte della collezione permanente del Parco di Roccaverano. Prosegue il suo percorso di studi in Scultura presso l’Accademia di Belle Arti di Napoli, dove sviluppa Eikona - un progetto sul fenomeno dell’idolatria dell’immagine - esposto nella personale presso la Galleria GMCG di Livorno nel 2018, e vincitore del Premio Speciale Art Tracker del Combat Prize 2019. Nel progetto di tesi di laurea specialistica, Baldassari apre la sua pratica alle tecniche digitali, servendosi di strumenti di misurazione scientifica come il fonometro. Nasce così la mostra personale Ausiliare nella Chiesa di San Giuseppe degli Scalzi (NA), a cura di Marianna Agliottone e Rosaria Iazzetta. Con l’opera Sound data logger vince la Menzione Speciale Arte Accademia del Ducato Prize 2020. Nel settembre 2020 è tra i 20 artisti selezionati per il progetto Una boccata d’arte a cura di Fondazione Elpis, con il sostegno di Galleria Continua. Attualmente ha appena inaugurato la seconda personale Entropia nella galleria GMCG e in occasione Art Verona 2020 è stata selezionata tra i vincitori Level 0 , premio che prevede l’inserimento dell’artista nella programmazione futura della Fondazione Morra Greco di Napoli.