T.O.E. Art Market supports artists and galleries all over the world. Discover the artworks

Senza Titolo, Ugo Celada da Virgilio - T.O.E. Art Market

T.O.E. Art Market, the new online marketplace to buy and sell art, find the original paintings, fine art photographs, and drawings such as a museum of modern art and contemporary art. T.O.E. Art Market will allow you to enter directly into the modern art and contemporary art market through a vast worldwide network of Artists, Buyers, Art Lovers, Art Advisors, Art Dealers, and Galleries. T.O.E Art Market is the best place to see artworks and art for sale online.

Original Art for sale | Painting

Ugo Celada da Virgilio
Italy

Represented by: Bernabò Home Gallery
Views: 16

Contact the gallery




Shipped from Trezzo sull'Adda, Italy
Shipping costs:



Packaged in cardboard box

Make an offer

Senza Titolo
Olio su tavola, 1940
cm 35x45
Share

About the artist
Ugo Celada nacque a Cerese nel 1895. Determinato fin da giovane a dedicarsi al disegno e alla pittura, il padre lo iscrisse, nel 1906, alla Scuola d’Arte e Mestieri di Luzzara. Gli eccellenti risultati conseguiti gli permisero di passare, l’anno successivo, alla Regia Scuola d’Arte Applicata di Mantova. Grazie al sostegno di una borsa di studio potè frequentare l’Accademia braidense. Particolare interesse suscitarono in lui le lezioni di Cesare Tallone, da cui derivò la propensione ad un realismo attento e preciso. Durante il primo conflitto mondiale lavorò come disegnatore di mappe. Al termine della guerra partì per Parigi fermandosi a Genova dove rimase ospite per qualche mese presso la famiglia Della Ca’, sua prima sostenitrice. Esordì alla Biennale veneziana del 1920, dove espose anche nel ‘24 e ’26, ottenendo un notevole successo presso il pubblico e la critica con il dipinto Distrazione. L’anno successivo, al rientro da Parigi, partecipò alla Quadriennale di Torino. Nel 1928 si presentò alla Galleria Scopinich e alla Permanente di Milano e nel 1929 tenne una personale alla Galleria Bardi. Non influenzato dal Gruppo Novecento capeggiato da Margherita Sarfatti, nel 1931 fu tra coloro che firmarono un manifesto “antinovecentista”pubblicato su “Il Regime fascista”. Nel 1943, durante il secondo conflitto mondiale, il suo studio milanese andò distrutto con gran parte della produzione. Morì, centenario, a Varese nel 1995.
More gallery’s works