T.O.E. Art Market supports artists and galleries all over the world. Discover the artworks

RIME, Giovanni Lombardini - T.O.E. Art Market

T.O.E. Art Market, the new online marketplace to buy and sell art, find the original paintings, fine art photographs, and drawings such as a museum of modern art and contemporary art. T.O.E. Art Market will allow you to enter directly into the modern art and contemporary art market through a vast worldwide network of Artists, Buyers, Art Lovers, Art Advisors, Art Dealers, and Galleries. T.O.E Art Market is the best place to see artworks and art for sale online.

Original Art for sale | Painting

Giovanni Lombardini
Italy

Represented by: PoliArt Contemporary
Views: 26

Contact the gallery




Shipped from MILANO, Italy
Shipping costs:



Packaged in cardboard box

Make an offer

RIME
Mordenti da legno su tavola e acrilico trasparente
cm 30x30x5
Price 1800 €
Share

About the artist
Giovanni Lombardini nasce nel 1950 a Mulazzano di Coriano (Rimini). Compie gli studi presso l’Accademia di Belle Arti di Urbino, con i docenti Pierpaolo Calzolari, Elio Marchegiani e Concetto Pozzati. Nel 1972, la sua opera Scarpe con erba diventa immagine per il “I Manifesto”, pubblicato dall’Accademia di Urbino. La presenza materiale delle cose e degli oggetti conduce, negli anni ’70, la sua ricerca su binari dichiaratamente poveristi. Dai primi lavori con l’erba (1971-72), alle scritte e alle stelle di sapone (1973-74), fino alle grandi superfici pittoriche, ottenute per strofinio di petali e fili d’erba su tela. La scelta dei materiali è ricavata da una cognizione sia sulla primarietà dei fenomeni naturali che sulla struttura fenomenica dei comportamenti sensoriali. Dagli anni ’80 la sua ricerca si sposta tendenzialmente su materiali più tecnologici, quindi superfici lucide e non assorbenti, come ad esempio colate di vernici al rame e bronzo su lastre radiografiche vergini (1987). Dal 1993 le opere recenti di Lombardini sono incentrate su luce, colore e riflesso. Nascono dalla scoperta e dall’uso sperimentale di materiali inconsueti: colori mordenti e acrilico lucido trasparente applicati su formica, su tavola o su carta. Tra le esposizioni si ricordano: nel 1993 alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna, Chiesetta S. Anna, Repubblica di S. Marino, nel 1995 Riconosco il luogo dove mi trovo, alla GAM di Cesena, nel 2011 99>11 Verso il colore, Museo della Città di Rimini. Nel 2014 Giovanni Lombardini, Gli Iniziali, Palazzo Ducale di Urbino. Nel 2019 è invitato con una Rima alla mostra Lucio Fontana. La sua lunga ombra, quelle tracce non cancellate, al Museo Archeologico Regionale di Aosta.